Resta in contatto

News

Palermo, 27 giorni per spiccare il volo. Sei scalini verso la A

La squadra rosanero inizia stasera a Benevento un mini torneo fatto di 3 partite in casa e 3 in trasferta: vietato fermarsi se si vuole continuare ad accarezzare quel sogno chiamato promozione

Tre partite in trasferta e tre in casa: 27 giorni di tempo per mettere insieme più punti possibile ed entrare fra le prime due della classifica, cancellare i brutti ricordi della stagione scorsa e centrare la promozione diretta. Il tutto senza fare tabelle su dove cercare il bottino pieno e dove accontentarsi di un pareggio. Ecco l’agenda degli appuntamenti da non perdere per il Palermo che mettono in palio una grossa fetta di futuro per la società di viale del Fante. Da stasera alle 21 sul campo del Benevento, fino a sabato 11 maggio, giorno dell’ultima giornata di campionato in casa contro il Cittadella, per Nestorovski e compagni è vietato fermarsi.

In Campania i rosanero affronteranno l’ultimo, per loro, degli scontri diretti fra le squadre che possono ambire alla promozione senza passare dai play-off. Le altre, invece, saranno alle prese con partite decisive fino all’ultima giornata. Il bilancio sorride già alla squadra di Stellone che, a parte la sconfitta e il pareggio con il Brescia, è in vantaggio con il Lecce, battuto sia all’andata che al ritorno, Verona, sconfitto al ritorno dopo il pareggio dell’andata, e Pescara, nonostante la recente sconfitta di misura arrivata però dopo il successo per 3-0 nella prima parte di stagione. All’andata contro il Benevento finì 0-0 con le due squadre che si divisero equamente le fasi della partita e l’occasionissima di Trajkovski dall’altezza del dischetto dell’are di rigore sprecata malamente calciando il pallone in curva.

Superato lo scoglio Benevento, il Palermo tornerà a giocare in casa lunedì prossimo, a pasquetta, alle 21 contro il fanalino di coda Padova. Ma è nel turno successivo che i rosanero potrebbero mettere la freccia, superare il Lecce e tentare l’allungo verso la serie A diretta sempre che nel frattempo la classifica per i rosanero non sia già diventata migliore: alla 35^ giornata, mentre il Palermo sarà di scena sabato 27 alle 15 sul campo del Livorno, attualmente terzultimo, Brescia e Lecce si scontreranno e ovviamente nessuna delle due potrà fare bottino pieno. Il primo maggio, poi, alle 12,30 i rosanero giocheranno in casa contro lo Spezia, squadra in questo momento a metà classifica ma con i playoff a portata di mano; mentre alla penultima giornata, il 4 maggio alle 15, la squadra di Stellone giocherà ad Ascoli contemporaneamente al turno di riposo del Lecce e alla trasferta sul campo della Cremonese per il Brescia.

L’ultima giornata, l’11 maggio, potrebbe ancora riservare sorprese, nonostante il fatto che le tre le squadre al momento nei primi tre posti della classifica giocheranno ognuna nel proprio stadio: il Brescia ospiterà il Benevento nell’ennesimo scontro diretto fra le squadre di vertice, il Palermo chiuderà al “Barbera” contro il Cittadella e il Lecce, dopo una settimana di sosta, dovrà rimettere in moto i motori per tornare in campo contro lo Spezia.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

    Vedi tutte le offerte a PALERMO su Sì!Happy

    Altro da News